Ultimi articoli
Riflessioni/Uncategorized

I [miei] 10+10+4 dischi del 2014

Sì, è da tanto che non scrivo qui dentro, che non apro questo contenitore, che non ci metto idee. Sono successe tante cose, tanti progetti e il tempo per il blog è diminuito, ma lagentestamale vive [e lotta insieme a noi], quindi mi sono detto: come ripartire? Beh, proviamo così, con un grande classico: la classifica di fine anno dei dischi. Continua a leggere

fra narrativa e altro/Racconti

Words can’t bring me down: Le ultime ore di Enrico.

Gianna si sveglia allungando la mano dal lato del marito e lo trova vuoto. Accarezza le lenzuola stropicciate, ma non il suo corpo.
Dov’è?, pensa assonnata, prima di sentir arrivare, ovattata dalle pareti e dalle porte chiuse, la canzone, la stessa, sempre la stessa.

Alza la schiena e controlla la sveglia: le sette e trenta A.M. Continua a leggere

Racconti

Una domenica mattina

Una domenica mattina

La mattina è iniziata tardi. Mi sono svegliato tardi, ho fatto colazione tardi, sono uscito tardi, ma ho preso il treno giusto: treno per Venezia per andare a votare per l’ordine degli psicologi.

Se una professoressa mi avesse chiesto un tema dal titolo “parla della tua esperienza di voto per l’ordine degli psicologi”, avrei scritto così, credo. Continua a leggere

fra narrativa e altro/società contemporanea

Lascia i brutti pensieri: l’inevitabile tragedia dei piatti caduti a terra senza ragione

Ieri sera ho preso una pila di piatti, li ho messi storti per bene e li ho appoggiati in bilico sul bordo del lavandino. Poi mi sono spostato, mi sono appoggiato al muro e sono rimasto a guardarli. Tutto il peso era retto dall’ultimo sotto, un piatto che risaliva al servizio buono di mia nonna, ma ormai crepato da anni. Minuto per minuto, vedevo la crepa allargarsi, sentivo lo scricchiolio della ceramica. Se avessi fatto più attenzione, forse, avrei potuto vedere le minuscole schegge smaltate esplodere via come vittime sparute del mio esperimento, ma non le vedevo e, detto sinceramente, anche chissenefrega. Continua a leggere